Disneyland sbarca in Cina a Shanghai

0
134

Il mondo sta davvero cambiando e così anche il parco divertimenti più consumista e capitalista del mondo, Disneyland, sbarca nella Cina comunista, che di comunista ormai ha solo nome. Il mega paese del sol levante si avvia lentamente verso la democrazia, certo è ancora tanta la strada da persorrere prima di giungere ad una democrazia compiuta, ma i sagnali ci sono tutti. Ormai il leit motive di Pechino è: Più democrazia, occupazione e consumi per allinearsi all’occidente e avere più stretti rapporti con i suoi Paesi, quindi i loro mercati.

Inutile girarci intorno, il mondo intero ha oggi bisogno dell’economia cinese, l’unica in gradp di investire ingenti capitali ovunque nel mondo, ma la Cina ha altresì bisogno di intrattenere buoni rapporti economici e politci con l’occidente, perchè ha un vitale bisogno di sbocchi nei suoi ricchi mercati … la Cina è ormai cosciente che il solo consumo interno cinese non è sufficiente a far decollare definitivamente la sua economia e non riuscirebbe a  mantenere a lungo gli stessi livelli di crescita registrati negli ultimi anni.

LV / redcarpet.arbaka.com

disneyland

Views All Time
Views All Time
134
Views Today
Views Today
1

Commenta l

SHARE
federico
Federico è un giornalista pubblicizza esperto di web e di temi di attualità
Loading...

COMMENTA